News

Agevolazioni acquisto prima casa 2016

Agevolazioni acquisto prima casa 2016

Avete intenzione di acquistare casa? Sappiate che la Legge di Stabilità 2016 prevede una serie di agevolazioni per l’acquisto della prima casa. Ecco alcune riduzioni fiscali di cui potete beneficiare.

1) IVA al 4% per l’acquisto della casa dall’impresa costruttrice

In caso di acquisto della prima casa direttamente dal costruttore, (immobile di classe energetica A o B), potete usufruire di una riduzione dell’aliquota Iva pari al 4%, applicata sul prezzo di vendita dell’immobile.

Inoltre, è possibile detrarre dall’IRPEF il 50% dell’IVA versata. Si tratta di una detrazione fiscale che andrà ripartita in un arco temporale di 10 anni.

2) Eliminazione TASI

Niente più TASI sulla prima casa ad eccezione delle abitazioni di lusso che rientrano nelle categorie catastali A1, A8 e A9.

3) Acquisto prima casa in Leasing

La Legge di Stabilità 2016 prevede una nuova formula di acquisto della prima casa che passa prima per un periodo di affitto della stessa concordato tra la banca o l’intermediario finanziario. Al termine del periodo di leasing è possibile acquistare totalmente la casa ad un prezzo prefissato.

4) Sconti acquisto prima casa per le giovani coppie

Le coppie con meno di 35 anni e un reddito fino a 55mila euro possono usufruire di una detrazione del 19% sul prezzo di affitto di una casa fino a un tetto di 8mila euro l’anno e sul prezzo di acquisto fino a 20mila euro.

Gli sconti per le giovani coppie includono anche l’acquisto di mobili ed elettrodomestici, ovvero è possibile detrarre il 50% fino a un tetto di spesa di 16mila euro.

5) Bonus sulle ristrutturazioni

Chi intende ristrutturare la sua abitazione o effettuare lavori di riqualificazione energetica ha diritto a dei bonus fiscali ripartiti nelle seguenti modalità:

Ristrutturazione casa: detrazione del 50% fino a un tetto di spesa di 96mila euro.

Riqualificazione energetica: detrazione del 65% con tetti che variano a seconda dei lavori effettuati. Si applica anche il bonus mobili al 50%, per un tetto di spesa di 10mila euro sull’acquisto di arredi ed elettrodomestici destinati all’immobile oggetto di ristrutturazione edilizia.