News

Prendere casa con il Leasing Immobiliare

Prendere casa con il Leasing Immobiliare

Prendere casa con il leasing immobiliare, che cos’è e come usarlo

Con la nuova Legge di Stabilità 2016 sono state introdotte diverse agevolazioni per acquistare la prima casa tra cui una nuova formula di finanziamento chiamata Leasing Immobiliare o Rent to Buy.

I leasing immobiliare è un contratto di locazione finanziaria tramite cui un potenziale acquirente paga un affitto dell’immobile alla banca o all’intermediario per un periodo di tempo concordato tra le parti. Al termine del contratto di affitto, l’utilizzatore può riscattare la casa ad un prezzo prestabilito, scalando sul prezzo finale della casa, le rate già pagate durante il periodo di affitto.

Il leasing immobiliare, quindi, è una sorta di rata del mutuo ma non vincolante, poiché solo in seguito al termine del contratto e in base alle condizioni stabilite, l’utilizzatore può scegliere se acquistare l’immobile. Le rate pagate mensilmente per l’affitto saranno scontate dal prezzo finale dell’immobile e in caso di mancato acquisto dell’immobile al termine del contratto, l’utilizzatore dell’immobile non perde nulla, in quanto questo rimane nelle mani della banca.

Il canone di affitto della casa in leasing deve tener conto del prezzo di acquisto o di costruzione dell’immobile e della durata del contratto.

Durante il periodo di affitto, è possibile sospendere il pagamento del canone per una sola volta e per un periodo massimo complessivo non superiore a dodici mesi, in caso di difficoltà economiche.
La sospensione non comporta nessuna commissione o ulteriore spesa per l’affittuario.

Agevolazioni fiscali per il leasing immobiliare

I giovani sotto i 35 anni possono prendere casa con il leasing immobiliare usufruendo delle agevolazioni fiscali previste dalla Legge di Stabilità 2016.

Il requisito per ottenere una detrazione fiscale del 19% è avere un’età non superiore ai 35 anni ed un reddito massimo fino a 55 mila euro.